Bergamo Nutrizione

Dott. Ruben Domenighini
Dietista - Nutrizionista

Uova e colesterolo

Colesterolo del sangue e colesterolo alimentare

La comprensione dell’azione del colesterolo introdotto con la dieta sul profilo lipidemico (grassi presenti nel sangue) ha subito nel tempo molte variazioni in seguito alla pubblicazione diversi studi scientifici. Ad oggi si può dire che una quantità corrispondente al 70-80% del colesterolo plasmatico è autoprodotto e solo il restante 20-30% viene introdotto con l’alimentazione ed è quindi di origine alimentare.

Va inoltre detto che se vi fosse una maggiore introduzione con la dieta potremmo avere una concomitante risposta del fegato il quale, attraverso sistemi di autoregolazione, ne ridurrebbe la produzione endogena al fine di mantenere dei livelli ematici costanti.

Esistono poi variazioni genetiche che determinano la modifica di questi meccanismi di regolazione ma la loro caratterizzazione è ad oggi in fase di studio.

Ciò che invece sappiamo è che la variazione del profilo lipidico è determinato maggiormente dall’introduzione di quantità rilevanti di:

  • Acidi grassi saturi (grassi di origine animale)
  • acidi grassi trans (grassi animali derivati da particolari processi industriali)
  • zuccheri semplici 

Il tutto nell’ottica di un eccessivo apporto calorico costante e in concomitanza di un scarso apporto di acidi grassi essenziali (W3 & W6) e fibra e una scarsa attività fisica.

Interessante inoltre notare come le attuali raccomandazioni sulla corretta alimentazione dell’American Heart Association abbiano escluso come punto focale il limite di colesterolo assunto con l’alimentazione che attualmente secondo linee guida è di 300 mg/die.

Uova

Noi tutti conosciamo le uova per il loro contenuto in colesterolo, che arriva quasi alla soglia giornaliera massima da non superare con l’alimentazione (300mg) secondo le linee guida.

Non tutti sanno però che sono una fonte molto importante di proteine presenti soprattutto nell’albume, grassi presenti invece nel tuorlo che malgrado di origine animale, troviamo anche buone quantità di mono-insaturi (oleico) e polinsaturi, oltre che di  antiossidanti come la luteina e la zeaxantina.

Veniamo al punto

Una recente meta-analisi mostra come in realtà non sembra esserci un significativo aumento della colesterolemia ne del Rischio Cardiovascolare in presenza di un aumentato consumo settimanale di uova. Tali risultati sono molto interessanti ma non devono essere intesi come un via libera al loro consumo!

Ad oggi

La migliore indicazione è di consumarne la quantità consigliata (2 uova a settimana) senza temere di mangiarne di più ma sempre nell’ottica di una dieta equilibrata e che mantenga un giusto apporto calorico settimanale ed un corretto apporto di nutrienti.

Fonti

Recommended Dietary Pattern to Achieve Adherence to the American Heart Association/American College of Cardiology (AHA/ACC) Guidelines: A Scientific Statement From the American Heart Association.
American Heart Association Nutrition Committee of the Council on Lifestyle and Cardiometabolic Health; Council on Cardiovascular Disease in the Young; Council on Cardiovascular and Stroke Nursing; Council on Clinical Cardiology; and Stroke Council

Association of egg intake with blood lipids, cardiovascular disease, and mortality in 177,000 people in 50 countries.
The American Journal of Clinical Nutrition, Volume 111, Issue 4, April 2020, Pages 795–803

Società Italiana di Nutrizione Umana-SINU, 2014
LARN – Livelli di assunzione di riferimento per la popolazione italiana

 

Author

Ruben Domenighini • Dietista Nutrizionista

Dietista nutrizionista qualificato, regolarmente iscritto all’ordine (TSRM-RSPP) per la provincia di Bergamo dopo aver conseguito la laurea in Dietistica, afferente la Facoltà di Medicina e Chirurgia, presso l’Università degli Studi di Milano. Svolgo attività di Nutrizionista a Seriate (BG). Mi occupo di nutrizione in ambito dismetabolico, Rischio Cardio-vascolare, gestione del peso corporeo, dimagrimento e alimentazione nello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.